Calabria – Bilancio 2019

Di seguito si riporta l’articolo apparso nella sezione “La Voce delle Regioni” sul sito Federscherma, fruibile anche al link

Esultanza al Trofeo Aiello (foto J. Borrello)

CALABRIA, BILANCIO 2019 – IL DELEGATO PERRI: “LAVORIAMO PER ESSERE UN TEAM”.

Il Delegato della Federscherma per la Calabria Francesco Perri ha tracciato un bilancio per l’anno che sta per concludersi. “Al termine dell’anno solare, la Calabria schermistica – esordisce il delegato Francesco Perri – può dirsi consapevole di essere sulla buona strada. È stato un 2019 significativo, concluso con parecchie soddisfazioni, fra cui l’ultima prova nazionale di fioretto di La Spezia, in cui ad esempio tre atleti di tre diverse realtà si sono classificati nelle prime 32 posizioni nella difficile categoria Allievi. Lavorare per essere un team, costruire insieme è il principale obiettivo di noi tutti. Per favorire la crescita regionale, è indispensabile la collaborazione reciproca, come l’organizzazione ormai consolidata di svariati allenamenti collegiali con una cospicua presenza di giovani schermidori”.

“La nostra ”Festa della Scherma” – l’ormai tradizionale ”Trofeo Aiello” – ottimamente organizzata nel mese di giugno dal Club Scherma Cosenza, ha visto la partecipazione per la prima volta del Circolo Lametino con la sciabola, favorendo la socializzazione fra ragazzi che gareggiano in armi differenti; inoltre, nella stessa giornata sono stati premiati i vincitori del titolo di campione regionale nelle svariate categorie del Gran Premio Giovanissimi (assegnato sulla base delle tre prove interregionali). Un altro successo di questa stagione e chiara testimonianza dello spirito di collaborazione – continua Perri – riguarda l’organizzazione della prova di scherma del Trofeo Coni Nazionale, disputata in provincia di Crotone. La buona riuscita dell’evento ha coinvolto e reso amici il gruppo dei sei rappresentanti calabresi, favorendo la socializzazione con i ragazzi delle altre regioni, presenti con tutti i migliori schermidori Under14 (cat. Allievi).”
 Ripercorrendo l’annata da gennaio a dicembre, sono stati tanti i risultati positivi in campo nazionale e interregionale per la Calabria. Il più significativo non può che essere quello di Gloria Davoli del Circolo Scherma Lametino, che ha bissato la medaglia d’argento del 2018 anche in questa stagione al Campionato Italiano GPG “Renzo Nostini” di Riccione nella categoria “Giovanissime” di sciabola femminile. Inoltre, Gloria si è classificata 7^ anche in una prova nazionale. A Riccione hanno ben figurato anche i compagni di squadra Alessio Piraina (13°), Angelo Pujia (15°), lo spadista del Club Scherma Cosenza Mattia Urso (26°) e i fiorettisti  Alessandro Madeo (25°) della Polisportiva Scherma Corigliano e Giuseppe Bruno (29°) del Platania Scherma. Il risultato più fresco porta la firma di Giulia Salimbeni del Club Scherma Cosenza che nella prova nazionale di pochi giorni fa La Spezia ha debuttato con un brillante sesto posto nella cat. “Bambine”.
Nei primi 16 classificati nelle prove nazionali, si sono confermati Piraina, Pujia e Davoli. Nelle armi di punta, nei primi 16 classificati anche Francesco Martire (fioretto), Mattia Urso e Francesco Dodaro (spada) per il Club Scherma Cosenza e l’ex campionessa italiana Mariachiara Pellicanò dell’Accademia della Scherma Reggio Calabria (spada). In campo interregionale (fra Santa Venerina, Baronissi e Foggia), si sono registrate un bel numero di vittorie per l’Accademia della Scherma Reggio Calabria con Nicoletta Costantino, Martina Cuzzola e Gabriele Serpieri nella spada e con Sara Fiore (2 volte), Martina Cuzzola, Chiara Cosentino e Bernard Nhan Goso nel fioretto ed una anche per il Platania Scherma con Giuseppe Bruno nel fioretto.
Fra gli Under17, si mette in luce lo sciabolatore Ezio Palmieri del Circolo Scherma Lametino, che grazie al 10° posto alla Coppa Italia Cadetti di Casale Monterrato, è riuscito a qualificarsi per i Campionati Italiani Cadetti. La campionessa lametina Alessandra Lucchino, vincitrice a inizio gennaio della Prova Zona Sud di sciabola, ottimamente organizzata a Reggio Calabria dalla società locale Scherma Reggio, si è classificata settima a Caorle nella 2^ Prova Nazionale Open e 16^ ai Campionati Italiani Assoluti di Palermo. Infine fra i Master, è sempre più una conferma il veterano Mauro Monteforte del C.S. Cosenza, 8° a Conegliano Veneto nel mese di ottobre.
 “Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti nell’arco di questi dodici mesi – continua il Delegato Perri – a testimonianza di un percorso molto positivo. Nella nostra famiglia è entrata da qualche mese un nuova società, nell’hinterland di Reggio Calabria, la Capo d’Armi CEANS sita a Lazzaro, rappresentata dal presidente Ennio Diano e dagli istruttori Carlo Serpieri e Jessica Borrello. In particolare Jessica, oltre a svolgere il ruolo di tecnico, è preziosa per il nostro movimento con le sue bellissime foto e i suoi articoli. In occasione del Campionato Italiano GPG a Riccione ha partecipato ad un importante incontro fra addetti stampa di tutte le regioni. Siamo attivi anche nel settore formazione con la presenza di nuovi aspiranti arbitri, computeristi e tecnici delle armi. Dal 2020 avrà inizio anche il corso regionale per tecnici di primo livello. E’ importante valorizzare tutte le figure per rendere armonioso il lavoro del nostro team. In ambito arbitrale in modo particolare i traguardi raggiunti dai lametini Marco Muraca e Gianmarco Costanzo sono un’altra testimonianza di successo.”
Fra gli importanti riconoscimenti, Gianmarco Costanzo è stato insignito del premio “Silvia Pierucci” 2019 in qualità di miglior arbitro giovane della stagione, sulla base di quanto disposto dalla Commissione Arbitrale e dalla famiglia della compianta collega livornese Pierucci, mentre Marco Muraca ha superato gli esami arbitrali svoltisi in Germania, diventando Arbitro Internazionale di sciabola, diventando cosi collega di Luigi Martilotti che, a conferma della sua brillante carriera, ha diretto le finali dei Campionati del Mondo Assoluti, disputati a Budapest nel mese di luglio. Per il quinto anno di fila, continua l’ormai tradizionale Campus di Spada & Fioretto di Sibari, organizzato nel mese di agosto dal Club Scherma Cosenza, che accoglie importanti maestri e quasi cento atleti da tutta Italia.
Infine, sono stati insigniti della medaglia d’oro Marco Bonacci (Platania Scherma), Chiara Cosentino (Accademia della Scherma RC), Tommaso Felicissimo e Jacopo Vita (Capo d’Armi Scherma CEANS), in merito al Progetto “Incentivazione allo studio”, come premio per essere riuscire a coniugare sport e studio, ottenendo il massimo dei voti agli esami di terza media.
Precedente A La Spezia brilla il Club Scherma Cosenza con Salimbeni e Martire Successivo Seconda Prova Regionale GPG alle 6 Armi e Seconda Prova di Qualificazione Regionale di Spada Maschile e Femminile - Pianopoli 8 e 9 Febbraio 2020 - Comunicato Gare