A La Spezia brilla il Club Scherma Cosenza con Salimbeni e Martire

In data 14 e 15 Dicembre, il “PalaMariotti” di La Spezia è stato l’impianto che ha ospitato l’ultima delle prime prove nazionali “Joy of Moving”, in questo caso per la specialità del fioretto.
Ed è proprio in quest’arma che la nostra regione ha raccolto i migliori risultati nei tre weekend.

La premiazione di Giulia

BAMBINE
Giulia Salimbeni del Club Scherma Cosenza, nella categoria agonistica di debutto “Bambine” è artefice di una prova superlativa.
Dopo l’ottimo esordio, a Foggia in cui aveva debuttato con un secondo posto, Giulia si è confermata agguerritissima. 6^ alla fine dei gironi (con tutte vittorie), 6^ CLASSIFICATA al termine della prova: un modo speciale di iniziare l’avventura in campo nazionale.

Gli atleti cosentini con il Maestro Bruno e l’Arbitro Angotti

ALLIEVI
Il Club Scherma Cosenza brilla anche nel fioretto maschile con Francesco Martire, che si spinge fino al 16° posto (su 130 partecipanti) nella Cat. Allievi, rimontando splendidamente dal non ottimale 74° posto al termine della fase a gironi fino agli ottavi di finale.
Gara positiva e similare per l’accademico reggino Lorenzo Cordova 23° e per Giuseppe Bruno del Platania Scherma 28°, i quali, con una sola sconfitta a testa nella fase a gironi, sono riusciti a confermare la posizione acquisita. Tuttavia, è del platanese il rammarico più grande per l’eliminazione avvenuta alla priorità per 8-7.
Sicuramente è di questa categoria la maggiore soddisfazione a livello complessivo con ben tre atleti di tre team diversi nei primi 32 della classifica.
Nella stessa categoria, 77° Matteo Caligiuri del C.S. Cosenza e 97° Francesco Cuzzola dell’Accademia della Scherma Reggio C.

Platania Scherma & Accademia della Scherma Reggio Calabria: Atleti & Maestri

RAGAZZE
È molto brava anche l’atleta di Scherma Reggio Karola Cuzzola, che ben conferma il rendimento nei gironi anche nella fase successiva, classificandosi 22^ su 87 atlete.
Poco più indietro, la compagna di squadra Elsa Costarella 36^. Un buon debutto stagionale per le due reggine, assenti a Foggia.
La concittadina dell’Accademia Giulia Pellicanò si attesta invece in 64^ posizione, dopo aver comunque superato il turno di eliminazione diretta.

Le atlete di Scherma Reggio con il Maestro Colica
Le atlete di Scherma Reggio

RAGAZZI
Tante presenze della Polisportiva Scherma Corigliano in questa categoria, fra cui spicca il bel piazzamento di Alessandro Madeo, 19° classificato.
Per lui, autore di sole vittorie al girone, lo stop arriva ai sedicesimi di finale, che comunque rappresentano un bel traguardo, dopo aver sofferto per guai fisici nella parte finale di gara.
Nel tabellone precedente, si fermano invece i compagni di squadra Manuel Campana al 66° posto ed Emanuele Cerbella al 111°.
Per il Club Scherma Cosenza, Francesco Mingrone si classifica al 99° posto.

Madeo & Cerbella di Corigliano

GIOVANISSIMI
I fiorettisti classe 2008, nella prova più partecipata con 150 iscritti, superano il primo turno di eliminazione diretta: 80° Bernard Nhan Goso dell’Accademia della Scherma Reggio C., 111° Sammarro della Polisportiva Scherma Corigliano.
Costretto invece al ritiro quasi immediato Francesco Campise.

GIOVANISSIME & ALLIEVE
In questa categorie, sono state presenti ben 5 fiorettiste dell’Accademia della Scherma Reggio Calabria.
Le 2008 Martina Cuzzola e Sara Fiore – compagne di squadre dell’Accademia della Scherma Reggio C., si classificano rispettivamente al 38° e 46° posto (su 91 giovanissime), a conferma dei piazzamenti post-girone.
Piazzamenti similari anche per le Allieve: 36^ Chiara Cosentino e 61^ Anna Bentivogli.
Dietro di loro, Sofia Schiava 80^ classificata.

Nello stesso Weekend, Mauro Monteforte e Francesco La Regina, instancabili Master, hanno calcato le pedane di Cassino per la 2^ Prova Nazionale del circuito.
Nella Categoria 2 di Spada 22° posto per Mauro, mentre nella Categoria 1 Francesco si classifica 23°.

Precedente Cordoglio per la Fam. Bilotta Successivo Calabria - Bilancio 2019