Treviso ospita la tre giorni di fioretto Gran Prix Kinder+Sport.

Una spedizione corposa quella dei G.P.G. calabresi alla volta di Treviso per la prima prova di fioretto del Gran Prix Kinder+Sport. Gli impianti sportivi comunali della città veneta hanno ospitato la competizione nei giorni dal 14 al 16 dicembre, e sono stati più di venti i fiorettisti provenienti dalla nostra Regione.

In evidenza le prestazioni che hanno permesso l’accesso al tabellone dei 32 (purtroppo stavolta nessuno ha infranto il muro dei 16) e che hanno confermato in parte le attese fondate sull’esito della prima gara Interregionale:

quella dell’Allieva – l’unica – Giulia Marra (Accademia della Scherma Reggio Calabria), vicecampionessa nella Interregionale e 22esima classificata in questa occasione;

Giulia Marra con l’Istruttore Vincenzo Cordova

il 20° posto dell’oro Interregionale cat. Giovanissimi Alessandro Madeo (Polisportiva Scherma Corigliano All Dance) girone perfetto e stop nei 32 per una sola stoccata nella gara più partecipata con 156 iscritti (lo hanno seguito il compagno di Sala Manuel Campana 52°, Luca Pellegrini 101° – Club Scherma Cosenza -, Emanuele Cerbella 109°- Corigliano -);

I Giovanissimi di Corigliano con l’Istruttore Ignazio Consoli
Alessandro Madeo in pedana

nella stessa categoria al femminile il 30° posto di Karola Cuzzola (Scherma Reggio) anche lei oro nella scorsa prestazione e anche lei out per una sola stoccata di differenza (dopo di lei l’Accademica Giulia Pellicanò 68ˆ, Elsa Costarella 71ˆ – Scherma Reggio –, Francesca Aversente 84ˆ – Corigliano –);

Elsa Costarella e Karola Cuzzola – Scherma Reggio

il 23° posto di Martina Cuzzola (Accademia Scherma RC), già bronzo Bambine a San Pietro a Maida.

A sinistra Martina Cuzzola (Foto Andrea Trifiletti/Bizzi Team)

Potenziale in crescita poi per Platania Scherma, che con Giuseppe Bruno, 39° su 140, è stata l’unica ad avvicinarsi ai 32 nella cat. Ragazzi (Bruno era stato il primo tra i Ragazzi nella prova Interregionale che accorpava la sua categoria agli Allievi). Poi Lorenzo Cordova 82° (Accademia Scherma RC), Francesco Martire 88° (Club Scherma Cosenza), Francesco Cuzzola 91° e Andrea Aloi 115° (Accademia Scherma RC), Emanuele Malavolta 116° e Francesco Perri 123° (Corigliano); assente per influenza l’altro ragazzo di Platania Marco Bonacci.

L’Istruttore Raffaele Perri con Giuseppe Bruno (Foto Andrea Trifiletti/Bizzi Team)
Il Maestro Paolo Bruno, Francesco Martire e Luca Pellegrini (Foto Andrea Trifiletti/Bizzi Team)

Tutti Accademici reggini gli atleti impegnati nelle categorie Ragazze e Maschietti: miglior piazzamento per Chiara Cosentino 46ˆ, seguita da Sofia Schiava e Anna Bentivogli rispettivamente 69ˆ e 93ˆ. Tra i Maschietti si sono classificati nell’ordine Paolo Cosentino 74°, Vincenzo Fedele 108° e Bernard Nhan Goso 119°.

Un gruppo di Accademici (Foto Andrea Trifiletti/Bizzi Team)

Entusiasmante vedere una così ampia partecipazione calabrese ad una gara nazionale, testimonianza dell’impegno profuso dalle società che investono sul futuro della disciplina; a tal proposito la nostra Regione accoglie un nuovo Istruttore Regionale, Gaetano Bilotta, che già da tempo vi si dedica presso l’Accademia di Scherma Calabrese. A lui gli auguri per questo traguardo, e a tutte le società, i tecnici, gli atleti e le loro famiglie gli auguri per un sereno Natale e un buon 2019.

Jessica Borrello

 

 

 

Precedente I lametini della sciabola a Lucca per il Gran Prix Kinder+Sport. Successivo Calabria - Bilancio 2018