Tanti podi e qualche oro calabrese nella prima Interregionale G.P.G.

Il weekend appena trascorso ha visto i nostri schermitori del G.P.G. impegnati per categoria nella prima Prova Interregionale U14 a S. Pietro a Maida, ospiti del Circolo Scherma Lametino, assieme agli atleti provenienti da Puglia e Basilicata (nessuna presenza invece per il Molise). A fianco a loro inoltre, per i consueti tornei non competitivi, i molteplici partecipanti alle gare Promozionali e a quelle delle categorie Esordienti e Prime Lame.

I ragazzi e le ragazze calabresi riescono in più occasioni ad insediarsi sul podio, attestando pure ottimi piazzamenti nelle competizioni più partecipate.

Le prove maschili alle 3 armi nella categoria Ragazzi/Allievi contano tutte una ventina di iscritti, ed in ciascuna di esse ritroviamo i nostri atleti vicini al podio: nella spada Francesco Dodaro del Club Scherma Cosenza si inserisce già bene dopo un girone di sole vittorie, per poi chiudere la sua gara in 5ˆ posizione ma risultando il primo classificato tra i Ragazzi (appena fuori dagli otto anche Lorenzo Cordova – Accademia della Scherma Reggio Calabria – e Francesco Marsico – Accademia di Scherma Calabrese –); stessa sorte tocca ad un ottimo Giuseppe Bruno (Platania Scherma) 5° nella prova di fioretto ma primo tra i Ragazzi, e seguito a ruota da Lorenzo Cordova. I due sono gli unici che riescono a staccarsi dal gruppo degli altri calabresi e insidiare le società di Puglia e Basilicata. Anche nella sciabola il 6° posto di Angelo Pujia del Circolo Scherma Lametino è in realtà il primo per un Ragazzo, che si “intrufola” meritatamente tra gli schermitori di Foggia e Trani che monopolizzano la prima metà della classifica.

La spada Ragazze/Allieve è altrettanto partecipata e solo le due atlete dell’Accademia della Scherma RC, Nicoletta Costantino e Giulia Marra – rispettivamente 5ˆ e 8ˆ classificata – riescono ad emergere spostandosi nella zona alta della classifica. La stessa Marra ricerca così il successo ottenuto il giorno prima con l’argento nella prova di fioretto, dove invece sarà l’Accademica Chiara Cosentino a seguirla ai piedi del podio in 5ˆ posizione. Quanto alla sciabola, Siria Iannazzo conclude 3ˆ ex aequo dopo essersi contesa la semifinale di una gara a 5 con la compagna del Circolo Lametino, Sara Greco.

 

Sono inferiori i numeri delle prove Giovanissimi, contando una decina di iscritti ad ogni gara se non addirittura i tre/due partecipanti di quelle riservate all’arma di taglio, nelle quali però i ragazzi del Circolo Lametino reggono alle incursioni esterne: Gloria Davoli e Vincenzo Carnovale si attestano infatti in 1ˆ posizione davanti al Club San Severo e al Dauno Foggia.

 

Nelle prove femminili di entrambe le armi di punta invece è un successo targato Scherma Reggio: Karola Cuzzola ed Elsa Costarella regalano una doppietta in fioretto con oro e argento, cui seguono il bronzo di Francesca Aversente della Polisportiva Scherma Corigliano e il 7° posto di Giulia Pellicanò dell’Accademia della Scherma RC, invece nella spada è oro per Costarella e bronzo per Cuzzola, divise stavolta dall’argento dell’Accademica Mariachiara Pellicanò. Chiudono la classifica Giulia Runco del Club Scherma Cosenza, 7ˆ, e Sofia Sortino di Scherma Reggio, 8ˆ.

 

In mani calabresi anche il fioretto maschile: nello specifico la Polisportiva Scherma Corigliano conquista il podio con Alessandro Madeo, Manuel Campana, Emanuele Cerbella accompagnati da Francesco Mingrone del Club Scherma Cosenza, 3° ex aequo; 6° invece Cristian Gencarelli di Corigliano e 8° Luca Pellegrini di Cosenza. Nella spada una buona sequenza di atleti calabresi va dal 3° posto ex aequo di Domenico Alampi (Scherma Reggio), che riprende le redini della sua gara dopo un inizio non brillante, poi Alessandro Beneduci (Cosenza), Giovanni Cicirelli (Accademia di Scherma Calabrese), Riccardo Capone (Cosenza).

 

Nella categoria Maschietti e Bambine, ad eccezione dell’oro del lametino Alessio Piraina nella sciabola (Luca Viola e Pierpaolo Torquato lo seguono terzi ex aequo mentre Mattia Fiaschi e Luca Roperto chiudono 6° e 7°), si rimpiangono tanti primi posti: nel fioretto femminile è 2ˆ per una stoccata Sara Fiore (seguita dalla collega Martina Cuzzola dell’Accademia della Scherma RC, poi Elisa Spataro di Corigliano, Aurora Cava di Cosenza, Emanuela Arcà dell’Accademia RC); in quello maschile è 2° Bernard Nhan Goso dell’Accademia RC, sul podio con il compagno di Sala Vincenzo Fedele e con Simone Foti di Scherma Reggio – terzi ex aequo –, cui segue Paolo Cosentino dell’Accademia, chiudono invece 7° e 8° Nikita Covello di Cosenza e Domenico Giordano di Scherma Reggio; è 2ˆ Lavinia Morabito di Scherma Reggio nella spada (Arcà dell’Accademia chiude la classifica in quinta posizione); è 2° Alberto Santise di Cosenza nella gara maschile, a podio con Gabriele Serpieri (Accademia RC) e Mattia Urso (Cosenza) terzi ex aequo, 6° Giordano di Scherma Reggio, 8° Emanuele Levato di Cosenza. Nella sciabola femminile si conta una sola partecipante, Miryam Palmieri del Circolo Dauno Foggia.

  

Da segnalare inoltre, in occasione dello stesso weekend, le due importanti esperienze calabresi in trasferta di Mattia Angotti e Gustavo Valente (Club Scherma Cosenza), impegnati l’uno come Arbitro Internazionale a Tbilisi per la Coppa del Mondo di scherma paralimpica e l’altro a Budapest, tra i 16 rappresentanti italiani selezionati per la terza prova del Circuito Europeo Cadetti

Jessica Borrello

Precedente 1ª Prova Interregionale G.P.G. U14 alle 6 Armi - 10 e 11 Novembre 2018 - S. Pietro a Maida (CZ) - Risultati Gare Successivo Under 23, Master e Giovani in giro per l’Italia. Costanzo e Martilotti arbitrano ad Algeri.